Regolazione Carburatore

Descrizione
Uno dei problemi più fastidiosi della XT & Co. e’ rappresentato dalla difficoltà di avviamento che talvolta si presenta soprattutto “a caldo”. Le cause possono essere molte ma escludendo in partenza quelle legate alla pulizia della candela e del filtro dell’aria oppure all’efficacia  e all’ isolamento dell’impianto elettrico non ci rimane che da pensare al motore che ha le valvole ed il pistone troppo consumati per fare tenuta (non ve lo auguro…) oppure, ed e’ questo l’argomento di questa “scheda tecnica”, il livello del carburatore non e’ a posto. Spesso può essere la “valvolina” che viene comandata dal galleggiante a non tenere bene; in questo caso bisognerà smontarla dalla sede e provare a soffiarci dentro: se spingiamo contro la sede la parte mobile (quella comandata appunto dal galleggiante) l’aria non potrà più filtrare se, invece, continuerà a passare dell’aria vorrà dire che la valvolina andrà sostituita.
Come fare (primo metodo)
Per questa operazione Yamaha (Francia) consiglia l’uso dell’articolo rif. 90890-01312 che non e’ altro che un tubetto flessibile che termina in una cannuccia rigida e trasparente. Io penso che… non sia davvero indispensabile e che qualsiasi tubetto flessibile (tipo quelli della benzina) che termini con una cannuccia trasparente (plastica resistente agli idrocarburi, vetro…) vada bene. Ho anche pensato che si potrebbe riutilizzare addirittura lo stesso tubetto nero di sfiato, basta collegarci alla fine una cannuccia trasparente…
-1)Mettere la moto ben verticale (appoggiandola al muro, per sempio)
-2)Collegare il tubetto+cannuccia (vedere il disegno sotto) al fondo della vaschetta del carburatore
-3)Affiancare, come nel disegno, la cannuccia trasparente al piano della guarnizione della vaschetta
-4)Allentare un pochino la vite dello spurgo vaschetta in modo che esca la benzina
-5)Il livello della benzina DEVE fermarsi a 5/7 mm SOTTO la linea del piano d’appoggio della vaschetta al carburatore (vedere sempre il disegno sotto)
-6)Se il livello e’ compreso a -5…-7 mm chiudere la vite ed avete finito.
-7)Se il livello, invece, fosse oltre questa misura bisognerà prima smontare la vaschetta ed il galleggiante e poi utilizzare una pinza con le punte lunghe per piegare un pochino la linguetta del d’appoggio del galleggiante (che fa’ leva sulla valvola della benzina).
-8)Rimontare il galleggiante e vaschetta e ripetere la misura del livello (punti da 1 a 6)
Ricordate che il livello della vaschetta (regolato appunto dall’altezza del galleggiante), influisce sulla “ricchezza” della carburazione:
-troppo alto = carburazione troppo ricca in benzina
-troppo basso = carburazione troppo magra
Immagine carburatore PRIMO METODO


Come fare (secondo metodo)
Smontate il carburatore dalla moto.
Con il  carburatore smontato:
-A)Levate la vaschetta dal carburatore
-B)Inclinate a circa 45° il carburatore (quasi a ” testa ingiu’ “) e verificate che il peso del galleggiante NON “schiacci” troppo la linguetta di metallica
-C)Misurate con un righello la distanza tra il piano d’appoggio della vaschetta al carburatore ed il bordo inferiore del galleggiante (e che, invece,  ora si trova verso l’alto)
-D)La misura deve essere compresa tra 25 e 27 mm (ideale = 26 mm)
-E)Se necessario, regolare la misura come descritto per il primo metodo
Immagine carburatore SECONDO METODO

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>