Cuscinetti di Banco

CUSCINETTI DI BANCO
Se, come a me, vi é capitato di ROMPERE i cuscinetti di banco (si capisce dal “rumoraccio” che proviene dal motore…)


Foto dei miei “EX” cuscinetti di banco…:(

il consiglio é di NON comprare gli “originali” dei riv. Yamaha: costano 4 volte più degli ottimi prodotti della SKF.


Scatole e sigle degli SKF che ho usato in sostituzione

In particolare dovreste procurarvi gli SKF 6306/C3 e 6307/C3 . Un grande problema nasce nel momento in cui dobbiate sostituire il 6306 (lato volano) poiché é inserito a forza “dietro” l’ingranaggio della distribuzione… Io sono riuscito a fare l’operazione in questo modo:
-1) Ho scaldato con il cannello a gas l’ingranaggio della distribuzione (dopo aver bloccato con CURA l’albero motore nella morsa provvista di “mordacce” in rame, per l’occasione…) sino a vederlo cambiare colore…
-2) Utilizzando un “enorme” estrattore a 3 braccia ho iniziato a “tirare” via l’ingranaggio (continuando a scaldarlo)
-3) Dopo un lungo “braccio di ferro”…l’ingranggio é uscito
-4) Il cuscinetto vecchio si é fatto levare senza fatica
-5) A questo punto ho messo nel…congelatore (!) tutto l’albero motore per alcune ore…
-6) Rimesso in posizione l’albero”gelato” nella morsa, il cuscinetto é “volato” nella sua sede
-7) Prima di rimontare l’ingranaggio, l’ho scaldato per benino col cannello (ideale sarebbe un forno a 200/250° C oppure un bagno d’olio alla stessa temperatura)…
-8) Facendo MOLTISSIMA attenzione a riallineare il puntino marcato sull’ingranaggio di distribuzione con il solco della chiavetta dell’alternatore, ho fatto letteralmente “cadere” in posizione l’ingranaggio che con un rumoraccio di “grippatura” ha fatto capire che era “bloccato”.
Voglio porre un accento sulla precisione dell’allinemento dell’ingranaggio con il solco della chaivetta: se vi sbagliate vi conviene rismontare il tutto e ripetere l’operazione…sennò il motore sarà KO per sempre :(

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>